NEWS - COMUNICATI

VIRTUS VOLLA-ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM 3-3

VIRTUS VOLLA:  De Marino, Duello, Madonna (61’Giordano), Avolio D., Borrelli, Avolio A., Loreto, Del Gaudio (50’Aliyev), Ciocia, Marotta, Barone (81’Amoroso) . A disp:Pica, Polverino, Pecorella, De Michele. All:De Michele.

ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM: Capece, Piscitelli, Raia, Attanasio (26’Marsicano,79’Silvano), Amoruso, De Fenza, Laureto, Falanga, Bianco, Casonaturale, Russo (54’Orefice). A disp: Prete,Barbuto, Franco, Veneruso. All: Ulivi.

Reti:11’Ciocia,15’Laureto,20’Loreto, 27’Laureto,35’Capece rig.,57’Aliyev.

Arbitro: Foresta di Nola

Note: ammoniti De Fenza,(AVH) Avolio D. Ciocia (VV). Espulso Amoruso (AVH) al90’per proteste.

 

L’Atletico Vesuvio Herculaneum esce con grande rammarico dalla Coppa Italia Dilettanti per mano della Virtus Volla che stacca il pass per le semifinali grazie alla vittoria per 2-3 intrasferta ed il pareggio per 3-3 nel return match odierno al “Borsellino”. Gara vibrante e ricca di emozioni che vede già al6’gli ercolanesi vicini al gol con Russo che servito in contropiede da Bianco manda a lato di poco: tre minuti dopo ancora mira imprecisa per l’attaccante di Ulivi che manda alto appena dentro l’area di rigore. Al primo affondo i padroni di casa passano in vantaggio: sugli sviluppi di un angolo, Ciocia viene lasciato solo e per lui da due passi è un gioco da ragazzi correggere in rete il tiro cross di Avolio. Reazione immediata degli ospiti che al quarto d’ora pareggiano i conti con Laureto che sul filo del fuorigioco realizza in spaccata su assist di Bianco. Cinque minuti dopo però la Virtus Volla rimette la testa avanti con Loreto che finalizza a dovere un preciso passaggio di Ciocia, dopo una galoppata sulla fascia di Marotta. Al27’però è ancora Laureto a rimettere i conti in ordine con un preciso diagonale che si insacca lentamente alle spalle di De Marino; al34’arriva addirittura il sorpasso: angolo di Russo, Domenico Avolio atterra Bianco e per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta addirittura il portiere granata nonché ex di turno Peppe Capece, numero uno dai piedi buoni che spiazza il collega De Marino e fissa il punteggio all’intervallo sul 2-3, stesso risultato della gara d’andata. In apertura di ripresa però ci pensa il neo entrato Aliyev a riportare il risultato in pareggio con un colpo di testa ravvicinato dopo un cross dalla sinistra di Loreto. Gli ospiti però non demordono ed ancora con Laureto si rendono pericolosi al65’ma la conclusione dell’attaccante termina alta. Al74’però è la Virtus a divorarsi il gol del vantaggio con Marotta che esalta i riflessi di Capece abile a respingere in due tempi di pugno e di piede. Portiere granata protagonista anche al87’con un colpo di reni su Aliyev, poi Giordano manda clamorosamente sulla traversa il tap in a mezzo metro dalla porta. L’ultima emozione la regala il neo acquisto dell’Atletico Vesuvio (altro ex della gara ndr) Silvano che stacca di testa su angolo di Falanga ma manda a lato di un soffio.

Ufficio Stampa A.S. D. Atletico Vesuvio Herculaneum